fbpx

Confronta gli annunci

Detrazioni casa, nella legge di bilancio 2019 proroga triennale ed ecoprestito

Se la sforbiciata al complesso sistema delle detrazioni fiscali potrebbe interessare anche gli interessi passivi per i mutui prima casa, per gli immobili ci sono anche buone notizie. La legge di Stabilità 2019 potrebbe contenere la proroga di tutte le detrazioni fiscali per i lavori in casa. Il bonus ristrutturazioni, il bonus mobili e l’ecobonus saranno in vigore fino al 31 dicembre 2021.

Secondo quanto dichiarato dal presidente della commissione Industria del Senato, Gianni Girotto, “I bonus casa storicamente vengono prorogati solo di anno in anno. Questo non dà una prospettiva certa a cittadini e imprese. Noi, invece, vogliamo dare un orizzonte temporale più ampio, che arrivi fino al 2021”.

Il governo potrebbe intervenire anche sulla cessione del credito, che è soggetta a varie limitazioni. L’intervento sarebbe rivolto proprio alla rimozione di queste limitazioni per rendere il meccanismo più efficace.

Ecoprestito al vaglio del governo

Nella legge di bilancio 2019 potrebbe entrare anche l’ecoprestito, una sorta di prestito a tasso agevolato che sarà concesso da un soggetto pubblico, come Cdp, per avviare le opere di ristrutturazione o riqualificazione energeticia. O attivare una garanzia pubblica che consenta di abbattere di parecchio il costo del prestito bancario.

Taglio alle aliquote detrazioni fiscali sulla casa

Ma la proroga avrà un prezzo. Le aliquote sulle detrazioni, infatti, andranno a diminuire di anno in anno. Per gli interventi di riqualificazione energetica, ad esempio, si potrebbe passare dal 65% per il primo anno, al 63% o al 60%.

img

Domus Aurea

Post correlati

Manovra finanziaria 2019: i possibili tagli alle detrazioni, dai mutui alle spese sanitarie

Reddito di cittadinanza, quota 100 per le pensioni e flat tax sono le tre misure che il governo...

Continua a leggere
di Domus Aurea

Partecipa alla discussione